Corylus colurna – Nocciolo di Costantinopoli

Corylus colurna è simile al cugino avellana, ma il portamento è decisamente arboreo potendo crescere ben oltre i 20 metri; l’albero ha forma conica particolarmente da giovane. Anche da adulto conserva una figura snella pur allargando un po’ la chioma, un bell’esempio lo abbiamo già incontrato lungo l’argine del Brenta fra Vigodarzere e la Certosa.

Via Facciolati, la rampa del Ponte di Voltabarozzo, giovani colurna dalla caratteristica forma conica.
Incredibile fruttificazione delle piante della foto precedente. Un posto tanto sconsigliabile da frequentare per il traffico feroce quanto, almeno in questo caso, ricco di sorprese.
Le nocciole sono più piccole e han forma più allungata dell’avellana; sono racchiuse da brattee molto appariscenti.
L’infruttescenza permane a lungo sulla pianta; a sinistra appena formata, a destra dell’anno precedente (Luglio 2017).
I fiori maschili sono simili all’avellana e anche il periodo della fioritura è lo stesso.
Molto simili anche quelli femminili
Qui alla fine di febbraio con gli stigmi quasi secchi e un vistoso rigonfiamento alla base che lascia immaginare l’ovario ingrossato.
Maggio. Le nuove foglie e i rametti sono ricoperti di peli un po’ dappertutto
Lamina larga con nervature secondarie regolari, bordo dentato a denti seghettati.
Fusto dritto, corteccia grigiastra.
Con l’età la corteccia si desquama, lasciando apparire macchie rosso mattone che la imbruniscono.
In città non ci sono molti alberi di questa specie, qui un grazioso filare in Via Cavallotti.
Uno degli esemplari in maggio. Sembra in conflitto con un Acero negundo: la timidezza delle chiome?
Febbraio
Giovane esemplare in Via Manzoni, presso il Pattinodromo Comunale
Dove si parla di un albero molto simile nei fiori e nelle foglie e nei frutti al Nocciolo, ma dal portamento alquanto diverso. Si descrivono poi le sue infruttescenze dall'involucro piuttosto singolare.
Sullo sfondo una delle aule della Scuola all’Aperto, fondata a Padova nel 1905 da Alessandro Randi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.